È stato annunciato l’ultimo libro di Stephen Hawking

maggio 6, 2018

Dopo la scomparsa dell’astrofisico Stephen Hawking a marzo del 2018, i suoi seguaci hanno sofferto per la perdita di uno dei più grandi pensatori dei nostri tempi, ma non hanno forse sentito l’ultima novità. È stato da poco annunciato infatti che l’ultimo libro di Stephen Hawking verrà pubblicato postumo e risponderà ad alcune delle “più grandi domande dei nostri tempi”. Preparatevi a restare sbalorditi! 

Il libro, Brief Answers to Big Questions in inglesesarà pubblicato nel Regno Unito il prossimo 16 ottobre. Al momento, non si hanno ancora dettagli sulla sua uscita in Italia e non si sa esattamente di cosa parlerà. 

Tuttavia, la casa editrice inglese ha spiegato che tratterà di “tutto a partire dalla creazione dell’universo, i buchi neri, l’intelligenza aliena e l’esistenza di Dio fino all’importanza della colonizzazione spaziale e i pericoli dell’intelligenza artificiale”, un argomento particolarmente rilevante al momento. Se finiremo tutti quanti per andare a vivere su Marte e iniziare a collezionare robot sessuali, magari potremmo sentire prima cosa ne pensava Hawking a riguardo, no? 

Secondo Booksellers, i diritti dell’ultimo lavoro dello scienziato, che è basato su un saggio da lui pubblicato, sono stati argomento di discussione al momento della morte di Hawking. Fortunatamente per tutti, il suo testamento ha chiarito la situazione e ha determinato la decisione di procedere con la pubblicazione. 

L’agente di Hawking, Robert Kirby, ha dichiarato: “L’idea di questo libro arriva dalle migliaia di richieste che il Professor Hawking aveva ricevuto da persone in tutto il mondo, in cui si chiedevano risposte alle grandi domande del nostro tempo”. Poi ha aggiunto: 

Con il suo famoso umorismo e la mente brillante, ha iniziato a scrivere e a raccogliere le sue risposte e io sono felice che il suo testamento abbia dato il via libera alla pubblicazione di Brief Answers to the Big Questionsl’ultimo libro su cui stava lavorando prima di morire”. 

Pubblicare un lavoro postumo a volte può creare problemi, ma Lucy Hawking, la figlia dello scienziato e la portavoce del suo testamento, ha affermato che questo è quello che l’astrofisico, autore e filosofo desiderava. 

Lucy ha detto che suo padre “amava” questo progetto e avrebbe voluto che il mondo potesse leggere il libro. “La comunicazione è stata così importante per nostro padre durante la sua vita e consideriamo questo libro parte della sua eredità, perché raccoglie pensieri, humor, teorie e scrittura in una sola bellissima edizione”, ha spiegato Lucy. 

Il libro sarà diviso in quattro sezioni: “Perchè Siamo Qui?”, “Sopravviveremo?”, “La Tecnologia Ci Salverà o Ci Distruggerà?” e “Come Possiamo Svilupparci?”. Una parte dei profitti andranno in beneficienza alla Motor Neuron Disease Association e alla Stephen Hawking Foundation. 

Ci spezza il cuore pensare che il mondo abbia perso un pensatore così prolifico come Stephen Hawking quest’anno, ma avere un’altra collezione dei suoi lavori in arrivo ci consola un po’. Mentre aspettate l’arrivo di ottobre, potete sempre rileggere il suo lavoro più famoso: “Dal Big bang ai buchi neri. Breve storia del tempo”, che ha venduto oltre 10 milioni di copie dalla sua pubblicazione nel 1988. 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *